Parlamento Ue: deputati a confronto con Draghi (Bce) sulle prospettive economiche. In agenda anche il bilancio comunitario

(Bruxelles) La settimana dell’Europarlamento a Bruxelles si apre con una discussione, oggi pomeriggio, con il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi, dinanzi alla commissione per i problemi economici e monetari sulle prospettive economiche e monetarie dell’area euro e, in particolare, dei piani della Bce per porre fine al quantitative easing. La commissione bilanci adotterà, fra domani e mercoledì, le sue proposte per il bilancio dell’Ue per il prossimo anno. I deputati “sono invitati – spiega una nota – a privilegiare i programmi di potenziamento che sostengono gli scambi di studenti come Erasmus+, le piccole e medie imprese, la ricerca, le reti transeuropee, i posti di lavoro, l’innovazione sociale e l’occupazione giovanile, nonché i fondi legati al clima”. Possono inoltre “aggiungere finanziamenti per ulteriori misure nel settore della sicurezza, delle migrazioni e dell’aiuto ai profughi, sia all’interno che all’esterno dell’Ue”. I candidati per il Premio Sakharov 2018 per la libertà di pensiero saranno presentati giovedì in una riunione congiunta con le commissioni affari esteri e sviluppo e con la sottocommissione per i diritti umani. “Quest’anno ci sono otto candidati. Le commissioni per gli affari esteri e lo sviluppo voteranno il 9 ottobre per selezionare i tre finalisti”. La Conferenza dei presidenti del Parlamento selezionerà il vincitore finale il 25 ottobre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo