Guatemala: manifestazioni in tutto il Paese. Padre De Nardi (missionario) al Sir, “qui non esistono un Governo e un’opposizione, anche la società civile è debole”

“Qui non esiste lo Stato, ma si potrebbe dire che non esiste un Paese, la stessa società civile è debole”. Questa l’amara analisi sulla situazione del Guatemala da parte di padre Giampiero De Nardi, missionario salesiano originario di Roma, che presta servizio a San Benito, regione del Petén. Padre De Nardi viene interpellato dal Sir in seguito alle manifestazioni dei giorni scorsi, causate dalla decisione del presidente Jimmy Morales di non rinnovare il mandato alla Commissione internazionale contro l’impunità in Guatemala e di impedire l’ingresso nel Paese del coordinatore della Cigig, il commissario colombiano Iván Velásquez. La Corte Costituzionale ha ordinato al presidente di far entrare in Guatemala il commissario della Cigig, ma Morales ha disobbedito, provocando un conflitto istituzionale senza precedenti: “Si respira un clima strano – dice padre De Nardi -. Qualcuno, addirittura, ipotizza che i giudici della Corte Costituzionale possa essere arrestato. Ma questo sarebbe un vero e proprio colpo di Stato. E mi chiedo se questo polverone non sia stato creato ad arte per coprire qualcos’altro, dopotutto se al presidente sta antipatico il Commissario Onu avrebbe mezzi diplomatici per sostituirlo”. A tirare le fila non è tanto Morales, “un presidente di facciata, ma quelli che stanno dietro di lui, cioè quelli di prima, che erano stati cacciati via dal Governo”. In questi giorni, prosegue il salesiano, “ci sono stati scioperi in tutto il Paese e in qualche caso la Chiesa è stata in prima linea”.

Tuttavia, prosegue, “qui il problema è che non c’è un Governo e neppure un’opposizione, la stessa società civile è molto debole. Anche a livello economico, l’unica presenza un po’ forte è quella degli imprenditori dell’olio di palma. Il Guatemala è l’unico Paese dell’America Centrale nel quale l’economia è in arretramento, i numeri sono peggiori del Nicaragua, che pure vive la situazione che conosciamo. E tutto questo nonostante il Guatemala sia ricco di molte risorse naturali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo