Diocesi: Assisi, consegnato a mons. Sorrentino il Premio “Bonifacio VIII – Città di Anagni 2018”

È stato consegnato a mons. Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, il Premio internazionale Bonifacio VIII “…per una cultura della Pace” – Città di Anagni 2018 (opera scultorea del maestro Egidio Ambrosetti). Il riconoscimento gli è stato conferito, ad Agnani, dall’Accademia Bonifaciana per le “elevate capacità pastorali, teologiche ed accademiche, degne di un vero uomo di Chiesa”. Alla cerimonia era presente come ospite d’onore l’arcivescovo Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico di Gerusalemme dei latini.
Il premio Bonifacio VIII, che è stato ritirato da mons. Sorrentino venerdì 21 settembre nella piccola città laziale durante la cerimonia di apertura dell’anno accademico 2018/2019, è nato in occasione del settimo centenario dello “schiaffo” e della morte del pontefice Benedetto Cajetani, (1303 – 2003). Si tratta di un evento dedicato a Papa Bonifacio, che, con la creazione del primo giubileo della storia della cristianità, ha consegnato all’umanità un’importante occasione di riflessione spirituale e di perdono. Nel 2003, il premio fu consegnato a san Giovanni Paolo II. Negli anni ne sono stati insigniti anche altri importanti uomini di Chiesa, tra cui i cardinali Josè Saraiva Martins, Jorge Mejia, Agostino Vallini, Lorenzo Baldisseri, Edwin Frederick O’Brien, Kurt Koch ed Ernest Simoni, e fra Ibrahim Faltas. Il premio è stato poi assegnato ad autorità politiche, militari e del mondo scientifico tra cui i presidenti del Parlamento europeo Antonio Tajani e Jerzy Karol Buzek, il premier ucraino Yulia Tymoshenko, i presidenti emeriti della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi, il Premio Nobel Rita Levi Montalcini, Guido Bertolaso e l’astronauta Umberto Guidoni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo