Cultura: card. Bassetti, partire da Matera capitale europea per fare ”analisi” e “sintesi” tra fede e cultura

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“Come Presidenza abbiamo preso spunto dalla scelta di Matera quale Capitale europea della cultura – di qui la presenza di mons. Antonio Caiazzo – per riprendere un tema centrale per una Chiesa che voglia davvero porsi in uno stato permanente di missione”. A renderlo noto ai suoi confratelli vescovi – motivando così l’eccezionalità della presenza nel Cep del vescovo di Matera – è stato il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, nella sua introduzione ai lavori del Consiglio dei vescovi, in corso a Roma fino al 26 settembre. “Mi riferisco al rapporto fede e cultura – in cui ci introdurrà mons. Franco Giulio Brambilla – e quindi alla domanda forse inespressa che questo tempo ci consegna”, ha precisato il cardinale, secondo il quale tale domanda “si esprime nel bisogno di unire profondità di analisi e capacità di sintesi per tornare a illuminare i diversi ambiti della vita quotidiana con la forza della proposta cristiana e dell’esperienza ecclesiale”. Tra gli adempimenti della “tre giorni” episcopale rientra anche l’approvazione di un messaggio per la Giornata per la vita, la cui bozza verrà presentata da mons. Pietro Maria Fragnelli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo