Abusi: card. Bassetti, “impegno rigoroso a fare dei nostri ambienti luoghi sicuri”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Aprendo oggi il Consiglio permanente dei vescovi italiani, il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, ha ribadito “l’impegno rigoroso a fare dei nostri ambienti luoghi sicuri, dove non trovi cittadinanza alcuna forma di abuso”. Durante i lavori, infatti, mons. Lorenzo Ghizzoni – ha annunciato il presidente della Cei ai presenti – “ci offrirà un aggiornamento sui lavori della Commissione per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili, costituita lo scorso anno in Cei per qualificare le Linee guida sul fronte della prevenzione e della formazione”. Sempre in tema di “alleanze educative”, per la Chiesa italiana “un posto privilegiato lo occupa la scuola”, ha ricordato Bassetti: a partire da quanto riferirà mons. Mariano Crociata, i vescovi si confronteranno su “proposte e iniziative per sostanziare la nostra azione ecclesiale in tale ambito”. In particolare il presidente della Cei ha sottoposto all’attenzione dei suoi confratelli una sentenza del Consiglio di Stato dello scorso 30 luglio, “che riconosce come legittima la richiesta di modificare in qualsiasi momento dell’anno scolastico la scelta di avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica”. “È facile immaginare come una simile opportunità possa provocare – per le motivazioni più banali – un rapido calo delle scelte di avvalersi, con un conseguente grave indebolimento della credibilità dell’Irc, che finora ha potuto contare proprio su un elevato tasso di adesione”, la previsione di Bassetti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo