Negramaro: Cantelmi, “attacchi social a Spedicato sono figli di cultura tecno-referenziata”

“I meschini attacchi sui social rivolti al chitarrista dei Negramaro Lele Spedicato, evidenziano come ormai molti cybernauti siano in grado di vivere su due diversi registri cognitivi e socio-emotivi: quello reale e quello virtuale. Si sta profilando, quindi, una vera e propria emergenza educativa, poiché, in questa dicotomia, viene meno il riferimento della comunità adulta a favore di una comunità tecno-referenziata”. Lo afferma lo psicologo e psicoterapeuta, Tonino Cantelmi, coordinatore scientifico della comunità terapeutica Sisifo. “I genitori di oggi appartengono alla generazione di mezzo, capaci di utilizzare la tecnologia digitale e che tentano di imitare i figli utilizzando il loro stesso dialetto tecnologico, ma nel contempo hanno rinunciato ad educare, cioè a trasmettere visioni della vita, narrazioni, assetti valoriali e di significato, riflessioni di senso: sono diventati ‘gentitori liquidi’. Attualmente, pensare di controllare i figli con divieti o dispositivi di filtro non è più possibile. L’unica strategia utilizzabile – conclude Cantelmi – è la negoziazione, cioè cercare una soluzione condivisa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa