Caldo: Coldiretti, “estate bollente, con pioggia e danni nelle campagne”

“Arriva l’autunno dopo un’estate che si è classificata in Italia, dal punto di vista climatologico, al quinto tra le più calde dal 1800 con temperature di ben 1,74 gradi superiori alla media storica ma con la caduta del 56% di precipitazioni in più rispetto alla media”. È quanto emerge dalle elaborazioni Coldiretti sulla base dei dati Isac Cnr, in occasione dell’arrivo dell’autunno 2018 che avrà inizio domani, alle ore 3.54 italiane. “Finisce così – si legge in una nota – una stagione segnata da nubifragi, trombe d’aria, bombe d’acqua e grandinate che si sono alternati al sereno colpendo la Penisola a macchia di leopardo con un impatto sulla stagione turistica e sull’agricoltura”. Secondo la Coldiretti, nelle campagne si contano “oltre mezzo miliardo di danni in agricoltura dall’inizio dell’anno per le anomalie climatiche che hanno decimato i raccolti, distrutto coltivazioni, abbattuto alberi e allagato aziende, ma anche provocato frane, smottamenti e alluvioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa