Unione europea: prosegue dialogo con Georgia, Moldova e Ucraina per l’attuazione di zone di libero scambio globali e approfondite

Procedono i dialoghi tra Unione europea e Georgia, Moldova e Ucraina per l’implementazione delle “zone di libero scambio globali e approfondite” (Dcfta) che i tre Paesi hanno istituito nell’ambito dei rispettivi accordi di associazione con l’Ue. Il commissario per il commercio Cecilia Malmström ha incontrato ieri a Bruxelles i ministri dei tre Paesi per una riunione ministeriale informale, spiega oggi una nota dalla Commissione.
Nella dichiarazione congiunta al termine dell’incontro, i leader hanno rilevato che “la spinta al commercio è già evidente dopo i primi anni di attuazione di questi accordi” e hanno convenuto che “la promozione dell’accesso reciproco al mercato e l’allineamento al diritto dell’Ue porteranno a maggiori benefici”. La discussione si è concentrata in particolare su “aree d’interesse comune in cui si possono prevedere risultati positivi nel prossimo futuro”, fatta salva l’attuazione tempestiva delle riforme: appalti pubblici, opportunità per le Pmi, questioni sanitarie e fitosanitarie, procedure doganali e facilitazioni commerciali degli scambi sono gli ambiti potenziali di sviluppo dei Dcfta. I ministri hanno parlato anche di come aumentare l’efficacia dell’uso degli strumenti di finanziamento dell’Ue per promuovere il commercio e gli investimenti in tutta la regione e affrontare le sfide esistenti. Il prossimo appuntamento sarà la riunione dei ministri degli Affari esteri del Partenariato orientale il 15 ottobre, quando si valuteranno i progressi compiuti nel processo “20 risultati per il 2020”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy