Rai Due: “Sulla Via di Damasco”, domani una puntata dedicata a san Pio

Una puntata speciale dedicata a san Pio. L’ha realizzata “Sulla Via di Damasco” e andrò in onda, sabato 22 settembre, alle 8.15, su Rai Due. L’occasione è il 50° della sua morte, la vita, i misteri e la profezia del frate che ha riportato impressi sul suo corpo i segni della crocifissione. All’inizio del programma firmato da mons. Giovanni D’Ercole e Vito Sidoti, la riflessione di padre Luciano Lotti sul perché di tanta devozione popolare intorno a quel carisma, a “quello sguardo paterno che ha scavato l’anima di molti”. Con padre Carlo Maria Laborde, visita a Pietrelcina sui luoghi di vita del Santo, dell’apparizione delle prime stimmate, rifugio di preghiera e di studio. A seguire il ricordo di padre Gerardo di Flumeri, morto nel 2005, sul valore della messa per il frate, centro del suo ministero sacerdotale. Sull’eredità spirituale del confessionale tornerà a parlare padre Lotti: intransigente a livello di fede e di morale, il “Santo del Gargano” invitava tutti a convertirsi per ricongiungere la propria storia a quella di Dio. E poi la testimonianza di padre Marciano Morra sul significato dell’ostensione in Vaticano nel 2016 delle spoglie di quell’umile francescano che, nonostante tante ingiustizie, obbedì sino alla fine alla sua Chiesa. L’ultima tappa di questo viaggio nell’umanità e santità di padre Pio sarà affidata ancora a padre Lotti, che è stato prima amico, poi discepolo conventuale di un “maestro di felicità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy