Papa Francesco: Episcopalis communio, prevista possibilità di “Commissione per l’attuazione”

foto SIR/Marco Calvarese

“Secondo il tema e le circostanze, la Segreteria generale del Sinodo può avvalersi di una Commissione per l’attuazione, formata da esperti”. È la novità introdotta nell’art. 21 della Costituzione apostolica “Episcopalis communio”, diffusa oggi, in cui il Papa prende in esame nel dettaglio diverse fasi e compiti del Sinodo dei vescovi: l’avvio, la fase di consultazione del “popolo di Dio”, la convocazione, la fase celebrativa vera e propria e la conclusione. “Per l’approfondimento del tema e la redazione di eventuali documenti previ all’Assemblea del Sinodo, la Segreteria generale del Sinodo dei Vescovi può avvalersi di una Commissione preparatoria, formata da esperti”, si ricorda nel documento a proposito della disposizione attuale e vigente. “Nella fase che segue l’Assemblea – stabilisce il Papa nella Costituzione – la Segreteria generale promuove per la propria parte, insieme al Dicastero della Curia Romana competente, l’attuazione degli orientamenti sinodali approvati dal Romano Pontefice”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa