Padre Puglisi: Zingaretti, “la mafia non è invincibile”, “se ognuno fa qualcosa si può fare molto”

“Se ognuno fa qualcosa si può fare molto”. Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, è partito da questa frase di don Pino Puglisi, che dà il titolo al libro di Francesco Deliziosi, per contrastare “la narrazione della mafia come potenza oscura, e quindi indistruttibile e invincibile”. “Se è vero che è così indistruttibile, perché arriva ad uccidere un prete, un magistrato, un politico, un giornalista?”, la provocazione lanciata al termine dell’incontro organizzato questa sera a Roma dalla Regione Lazio in occasione dei 25 anni dal martirio di padre Puglisi e all’indomani del viaggio del Papa in Sicilia. “La mafia è anche una potenza oscura, ma non è invincibile”, la tesi di Zingaretti: “La grande questione di una società responsabile è non nascondersi dietro la narrazione di un’indiscussa forza della mafia a prescindere, ma prendere coscienza della vulnerabiltà delle mafie e assumere su di sé l’impegno a contrastarle, ciascuno per la propria parte, come ha fatto padre Puglisi”. “Ognuno deve capire come, nella propria condizione umana, può essere parte di un cambiamento”, la proposta di Zingaretti: “La mafia non è sinonimo di invincibilità: è da qui che nasce l’omertà, dal ‘tanto non c’è niente da fare’. Il primo tassello della lotta alla mafia deve essere l’assunzione di responsabilità e la coerenza, senza deleghe”. Per questo è centrale il tema dell’educazione.

Al termine dell’incontro, i ragazzi della scuola di calcio di Montespaccato hanno regalato una maglietta all’arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, e al procuratore della Repubblica di Roma, Giuseppe Pignatone. Una maglia simbolo del loro riscatto: grazie, infatti, ad un’operazione della Procura della Repubblica di Roma, la squadra è stata sequestrata al boss Gambacurta, accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso. Ora la gestione della squadra e di tutta la scuola calcio, con 600 ragazzi, è della regione Lazio e dell’Ipab. Quest’anno, sono arrivati terzi nel loro campionato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa