Padre Puglisi: Deliziosi (Giornale di Sicilia), “un don Bosco dei nostri tempi”

“Un don Bosco dei nostri tempi”. Così Francesco Deliziosi, caporedattore del Giornale di Sicilia e autore del libro “Se ognuno fa qualcosa può fare molto”, edito dalla Bur Rizzoli e presentato questa sera a Roma, nella Sala del Tempio di Adriano a piazza di Pietra, ha definito padre Pino Puglisi, che ha conosciuto personalmente prima come insegnante di religione e poi nei tre anni da volontario, insieme a sua moglie Maria nel Centro padre Nostro di Brancaccio.  “Non era un prete antimafia come altri sacerdoti che erano scortati e andavano in tv”, ha detto Deliziosi durante l’incontro promosso dalla Regione Lazio a 25 anni dal martirio di don Puglisi e all’indomani della visita del Papa a Pelermo: “Faceva l’antimafia dei fatti, anzitutto come educatore”. E’ così, infatti, che “3P” è diventato “un prete rompiscatole”, come lo ha definito il card. Romeo nel giorno della sua beatificazione. “Il mio frigo può essere vuoto, ma il serbatoio della mia macchina deve essere sempre pieno”, diceva don Pino, che “era sempre pronto ad ascoltare noi ragazzi, a qualsiasi ora del giorno e della notte, e per questo era un ritardatario cronico. E’ riuscito perfino a salvare una ragazza che era sull’orlo del suicidio, con la sua tenerezza l’ha tirata fuori dagli abissi della depressione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa