Crollo ponte Morandi: Conte (premier), “unico obiettivo è ricostruirlo più bello e più sicuro di prima nel più breve tempo possibile”

(Foto: Presidenza del Consiglio dei ministri)

“Abbiamo tutti un unico obiettivo: ricostruire il Ponte più bello e più sicuro di prima e restituirlo a Genova nel più breve tempo possibile”. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, al termine di un incontro “proficuo e collaborativo” avuto con il governatore ligure Toti e il sindaco di Genova Bucci, insieme ai vicepresidenti Di Maio e Salvini, al sottosegretario Giorgetti, al viceministro Rixi e al capo della Protezione civile Borrelli. “L’incontro – spiega Conte – è servito a valutare e a definire tutti i dettagli delle previsioni che sono inserite nel decreto emergenze”. “In particolare – prosegue -, si è operata un’attenta ricognizione di tutte le azioni che dovranno essere svolte per le opere di ricostruzione e di tutte le misure deliberate per consentire ai cittadini di tornare alla normalità e per rilanciare le attività sociali, economiche e produttive di Genova, che sono state compromesse per effetto del crollo del Ponte Morandi”.
Il premier ha voluto sottolineare “la compattezza e la rapidità con cui questo governo, da subito, ha affrontato la tragedia di Genova, ponendovi la sua massima e costante attenzione”. “Con lo stesso atteggiamento di unità, e di condivisione anche con Regione ed enti locali, continuiamo a lavorare senza sosta – ha concluso Conte – per permettere alla città e ai genovesi di tornare alla normalità, assumendoci la piena responsabilità delle scelte politiche che stiamo operando”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa