This content is available in English

Consiglio europeo: summit a Salisburgo. Tusk, “su Brexit agire responsabilmente per evitare una catastrofe”

(Bruxelles) “Giovedì ci concentreremo sugli sforzi collettivi per garantire un elevato livello di sicurezza in Europa. L’obiettivo è potenziare la cooperazione di polizia e giudiziaria, rafforzare la sicurezza delle frontiere e garantire la resilienza nel cyberspazio”. È ancora Donald Tusk che precisa i temi del vertice informale Ue che si terrà a Salisburgo il 19 e 20 settembre. Il pranzo di giovedì, a 27, vedrà la discussione sul Brexit con il negoziatore Michel Barnier. “A soli sei mesi dal ritiro del Regno Unito dall’Ue, stiamo entrando nelle ultime settimane di negoziati. Pertanto, vorrei che esaminassimo i progressi nei colloqui e discutessimo la strada da seguire tenendo presenti tre obiettivi”. Tusk elenca: “In primo luogo, dovremmo raggiungere un punto di vista comune sulla natura e sulla forma complessiva della dichiarazione politica congiunta sulla nostra futura partnership con il Regno Unito”. In secondo luogo, “discuteremo su come organizzare la fase finale dei colloqui sul Brexit, compresa la possibilità di convocare un altro Consiglio europeo a novembre”. Terzo, il summit dovrà definire una modalità per evitare una nuova frontiera tra le due Irlande. “Permettetemi di ricordare che limitare il danno causato dal Brexit è nostro interesse comune. Sfortunatamente, uno scenario senza accordi è ancora del tutto possibile. Ma se agiamo tutti responsabilmente, possiamo evitare una catastrofe”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa