Bimbo gettato dalle scale a Rebibbia: Osp. Bambino Gesù, “condizioni particolarmente critiche con danno cerebrale severo”

Sono “particolarmente critiche con danno cerebrale severo” le condizioni del bimbo di due anni giunto alle 13 di oggi in codice rosso al Pronto Soccorso dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma “con grave trauma da precipitazione”. E’ quanto si legge nel bollettino medico appena diramato dal nosocomio che ha accolto il piccolo che la madre, una detenuta trentenne del carcere romano di Rebibbia, di origine tedesca e in carcere dallo scorso agosto per detenzione e spaccio di stupefacenti, ha tentato di uccidere gettandolo dalle scale insieme al fratellino di sette mesi che è morto. Il piccolo ricoverato in ospedale, prosegue il bollettino, “è sottoposto attualmente a supporto rianimatorio avanzato e in ventilazione meccanica. In programma un intervento neurochirurgico. Il paziente è in prognosi riservata”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa