Diocesi: Ales-Terralba, il 17 settembre al via la prima visita pastorale del vescovo Carboni

Il vescovo di Ales-Terralba, Roberto Carboni, aprirà la sua prima visita pastorale alla diocesi il lunedì 17 settembre a Santa Mariaquas (Sardara). Migliaia di fedeli si riuniranno nel santuario campestre vicino alle antiche terme romane per la festa della patrona della Chiesa del Medio Campidano e della Marmilla, in un “momento significativo del cammino ecclesiale della comunità diocesana”. Il pellegrinaggio impegnerà il vescovo per quasi due anni in 49 centri abitati, 39 comuni, 57 parrocchie, una rettoria e una cappellania e 5 foranie. “L’anima della visita è la carità pastorale”, si legge in una nota della diocesi. Al centro dell’attenzione del vescovo, giovani e anziani, “spesso soli e rassegnati a un destino di abbandono”. “La diocesi ha il più alto indice di vecchiaia dell’isola”. “Come vescovo voglio dedicare del tempo – dice mons. Carboni – a conoscere le nostre comunità parrocchiali, cercando nei limiti del possibile di inserirmi nella vita ordinaria. Ci saranno incontri con i cristiani di ciascuna comunità e gli organismi di partecipazione, momenti particolari per i giovani, le famiglie, i malati, gli operatori pastorali, le comunità religiose, i movimenti e le associazioni; possibilità di incontri e colloqui personali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo