Acqua su Marte: Benvenuti (astrofisico), “dà nuovo impulso e speranza alle ricerche di segni di vita biologica”

“La scoperta di un lago di acqua salata sotto la superficie di Marte, annunciata nei giorni scorsi dall’Agenzia Spaziale Italiana, è straordinaria sotto molti punti di vista”. Lo scrive l’astrofisico Piero Benvenuti sul settimanale della diocesi di Vittorio Veneto “L’Azione”, a proposito di una scoperta che “apre nuove prospettive nella ricerca di una storia di evoluzione biologica su un pianeta diverso dalla Terra: l’acqua è infatti un elemento fondamentale per la nascita di forme cellulari e per il loro successivo sviluppo”. La presenza del lago, secondo l’esperto, “darà sicuramente nuovo impulso e speranza alle ricerche di segni di vita biologica al di sotto della superficie marziana: è quanto cercherà di fare la seconda missione Exomars dell’Agenzia Spaziale Europea, attualmente in fase di preparazione, che porterà su Marte una trivella capace di analizzare campioni di materiale in profondità”. Una missione che verrà sviluppata con la consapevolezza che “se le nuove ricerche offriranno indizi certi della presenza di una storia di evoluzione biologica su Marte, l’ipotesi che la vita possa originarsi ovunque nell’Universo diventerà certezza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy