Carta di Leuca: oltre 350 partecipanti, i militari porteranno la fiaccola in segno di pace

Saranno 352 i partecipanti iscritti alla terza edizione di “Carta di Leuca”, il meeting internazionale dei giovani per la convivialità e la pace nel Mediterraneo. Lo annuncia il Parco culturale ecclesiale “De Finibus Terrae”, che organizza l’iniziativa. Poco più della metà saranno giovani salentini, residenti nelle città e nei territori delle cinque diocesi della metropolia di Lecce. Gli altri giovani arriveranno dalle diverse sponde del Mediterraneo, dai Balcani all’Africa, dal Medio Oriente e dai Paesi europei, per cinque giornate di condivisione, di confronto e di cooperazione, per “sperimentare innovative forme di dialogo e di fraternità concreta”. La Nigeria sarà il paese maggiormente rappresentato, con una delegazione di 23 rappresentanti. Ne avrà 22 il Gambia. Un appello di pace sarà letto, il 10 agosto, dopo cinque giorni di cammino – da Brindisi a Leuca – e dopo aver percorso l’ultimo tratto in notturna, a fianco delle comunità locali con le fiaccole in mano, dalla tomba di don Tonino Bello al piazzale del Santuario di Leuca. Novità di questa edizione, la partecipazione dell’esercito Italiano, che, oltre a sostenere l’evento con la propria organizzazione logistica, sarà presente con una attività caratteristica: correndo ininterrottamente lungo tutto il percorso, i militari si alterneranno portando sul piazzale – alla stregua di tedofori – una fiaccola accesa, simbolo di pace.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy