Cei: è online il nuovo sito della Commissione nazionale valutazione film

In concomitanza con l’inizio della 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia (29 agosto-8 settembre), la Commissione nazionale valutazione film della Conferenza episcopale italiana lancia il nuovo portale Cnvf.it, dedicato alle valutazioni pastorali ed educational dei film. “Quale migliore occasione del più antico e autorevole festival al mondo per presentare la nuova veste grafica del portale Cnvf.it?  – dichiara Massimo Giraldi, presidente della Commissione nazionale valutazione film Cei –. Il sito nasce negli anni Duemila per valorizzare le schede di valutazione pastorale dei film distribuiti nelle sale cinematografiche italiane”. Cnvf.it permette di consultare le valutazioni pastorali dei film dall’inizio degli anni ’90, con schede che riportano informazioni tecniche sul singolo titolo, sinossi, valutazione critica, pastorale ed educational, nonché note di utilizzazione per la programmazione cinematografica o in altri ambiti. “La nostra realtà – prosegue Giraldi – è espressione della Chiesa cattolica italiana dagli anni ’30, con la pubblicazione cartacea dal 1934 delle ‘Segnalazioni cinematografiche’. Il servizio della Cnvf prevedeva all’inizio come principali interlocutori gli esercenti cinematografici, le sale parrocchiali divenute poi Sale della Comunità. Oggi, però, con il cambio di passo nel sistema cinematografico e nel panorama mediale tutto, la Commissione ha necessità di ripensare il proprio ruolo, non in sottrazione bensì allargando il proprio raggio d’azione”. Oltre alla Sala della Comunità, che rimane il primo destinatario dell’attività della Commissione film Cei, la Cnvf si rivolge a tutti coloro che operano sul territorio: dagli animatori ai parroci e catechisti, dagli insegnanti agli operatori della comunicazione in generale.

Parola chiave per la Cnvf è sinergia, come sottolinea ancora Giraldi: “Lavorando nell’ambito dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali Cei, la Cnvf desidera rimettere al centro dialogo e piena collaborazione con le realtà culturali della Chiesa in Italia, a cominciare dai media Cei quali Agenzia SIR, Avvenire, Tv2000, Radio InBlu e CEINews, nonché le realtà della Santa Sede appartenenti al Dicastero della Comunicazione, in primis la Filmoteca Vaticana. La Cnvf si conferma inoltre al servizio di tutte le realtà associative di cultura cinematografica e audiovisiva che operano sul territorio italiano così come a livello internazionale, tra cui l’Organizzazione cattolica mondiale per le comunicazioni Signis”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori