Povertà: Caritas Benevento, “65,2% utenti centri di ascolto sono italiani”

Nel semestre gennaio-giugno 2018 748 persone si sono rivolte ai centri di ascolto diocesano della Caritas di Benevento, di cui 254 censite per la prima volta. Sono i dati resi, noti oggi, del report semestrale dell’Osservatorio sulle Povertà della Caritas diocesana di Benevento. La maggioranza dei nuovi censiti risulta maschio e di nazionalità italiana (28,7%). Dal confronto con lo stesso periodo del precedente anno, si rileva una diminuzione dei nuovi censiti e un graduale pareggiamento della presenza di utenti italiani e stranieri. Si registra un deciso incremento del numero di donne che si rivolgono alla Caritas diocesana, principalmente straniere. Alto il numero dei coniugati che si rivolgono ai centri di ascolto diocesano (43,2%), in lieve e progressivo aumento percentuale sullo scorso anno. Questo dimostra l’attuale e graduale espansione del fenomeno povertà tra le famiglie. A ripresentarsi con più frequenza sono gli assistiti di cittadinanza italiana che rappresentano il 65,2% del campione di riferimento (748). Tuttavia, dal confronto con lo stesso periodo dell’anno 2017, emerge una netta diminuzione in valore assoluto del numero di ritorni di utenti italiani (1.267 vs 1.714 del 2017), fenomeno mai osservato prima. Inoltre, si osserva un leggero rialzo anche del numero di separati, in particolare stranieri, una novità rispetto al passato. Tra le maggiori richieste si osserva una netta prevalenza di problematiche relative alla mancanza di lavoro (22%), pari alla percentuale di bisogni legati a difficoltà economiche. In aumento anche la percentuale dei bisogni legati a disagi abitativi e familiari e quella riferita ai problemi di salute e detenzione/giustizia. La percentuale più elevata di interventi riguarda la fornitura di beni e servizi materiali, pari al 69,4%. Seguono i contributi offerti come sussidi economici per il pagamento delle bollette (16%) e gli interventi relativi all’alloggio (8%). I buoni “market” erogati nel semestre gennaio-giugno 2018 sono stati 1.234 (379 in più rispetto al semestre 2017). Il numero di pasti serviti dalla mensa diocesana è stato in totale pari a 14.754.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa