Paraguay: vescovi invitano a manifestare pacificamente contro la riforma del sistema pensionistico

Un invito rivolto ai direttivi delle istituzioni cattoliche e ai docenti delle realtà educative, “ad accompagnare la mobilitazione nazionale di giovedì 23 agosto” convocata per esprimere contrarietà alla riforma delle pensioni, che prevede la creazione di una super-intendenza e stabilisce nuovi criteri di investimento per accedere al sistema di previdenza. L’invito arriva dalla segreteria generale della Conferenza episcopale paraguagia, attraverso una nota firmata dal segretario generale, mons. Joaquín Robledo, vescovo di San Lorenzo. La manifestazione è stata convocata in particolare dalle organizzazioni degli studenti e ha già avuto l’adesione del Dipartimento arcidiocesano per l’educazione cattolica di Asunción. Proprio oggi il Senato inizia l’esame della riforma, già approvata dalla Camera.
Mons. Robledo esorta “le autorità e, in particolar modo, i senatori a considerare l’evidente inquietudine dei cittadini in relazione a questo progetto di legge, che danneggia e mette in difficoltà tutti i lavoratori”. Da qui l’invito a “restare uniti in preghiera perché le decisioni dei legislatori siano in accordo con il benessere del popolo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa