Incontro mondiale famiglie: Gangemi (Kairos Forum), “limitate opportunità per le persone disabili di condividere la fede”

“Sfortunatamente continuano a esserci limitate opportunità per le persone disabili di condividere la fede e appartenere a una comunità”. Lo ha detto Cristina Gangemi, direttrice del Kairos Forum e coordinatore di Livability Community Network, intervenuta stamattina nel panel dedicato all’impegno di famiglie e parrocchie nel sostenere le famiglie con bisogni speciali, nell’ambito dell’incontro mondiale delle famiglie, in corso a Dublino. Parlando della disabilità nell’insegnamento cattolico, Gangemi ha affermato che “nonostante il ricco insegnamento cristiano, che circonda il dono della vita, i disabili e le loro famiglie continuano a sperimentare il rifiuto, la negatività e le esperienze di solitudine e isolamento”. Poi, un riferimento ad Amoris laetitia. In particolare, al punto 47 in cui si legge che “le persone con disabilità sono un dono per la famiglia e un’opportunità per crescere nell’amore, nell’aiuto reciproco e nell’unità”. “Quando questa opportunità diventerà la gioia della Chiesa, saremo tutti in grado di riconoscere e garantire la qualità e il valore di ogni vita umana, con i suoi bisogni, i suoi diritti e le sue opportunità”, ha aggiunto la direttrice del Kairos Forum. Infine, il ricordo di un’esperienza. “Abbiamo lavorato con il Pontificio Consiglio per la cultura e con quello per la nuova evangelizzazione, producendo due pubblicazioni meravigliose, nuove e positive. Entrambe celebrano la vita e la fede, d’accordo con Amoris laetitia, chiamano la Chiesa a un’azione amorevole”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy