Diocesi: Monreale, aperta ai visitatori una parte inibita della terrazza del duomo

Aperta ai turisti una sezione inibita della camminata sul tetto della cattedrale di Monreale. Per la prima volta è stata resa fruibile la terrazza prospiciente piazza Vittorio Emanuele, il passaggio che collega il lanternino del Cristo Pantocratore alla Torre Settentrionale, dopo la ristrutturazione di quest’ultima avvenuta l’anno scorso, in occasione del 750° anniversario della Dedicazione della Basilica. Risalendo la scalinata interna alla torre Meridionale, con accesso dall’interno della Basilica si può giungere alla terrazza, che permetterà di ammirare la piazza di Monreale. Il percorso si conclude scendendo attraverso la Torre Settentrionale che porta nuovamente all’interno della cattedrale. Per percorrere il nuovo tratto il visitatore non dovrà pagare un sovrapprezzo. Le terrazze del duomo, nella settimana di ferragosto, accolgono circa 600 visitatori al giorno. “Dalle terrazze – spiega l’arcivescovo, mons. Michele Pennisi – si possono ammirare il chiostro, i locali del monastero, il Palazzo Reale. Si tratta di un complesso unico. Il solo duomo non inserito in un contesto non fa capire l’idea che aveva Guglielmo, che era quella di un monastero, di una grande cattedrale, inserita in un contesto urbano. Abbiamo voluto rende fruibile per i turisti e per i pellegrini anche questa parte, realizzata dalla parrocchia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy