Diocesi: Grosseto, mons. Cetoloni ricorda padre Vagnuzzi. Celebrò il matrimonio tra Adriano Celentano e Claudia Mori

“Un confratello amabile, ricco di verve, che tanto ha amato l’ideale francescano e tanto ha insegnato il modo di comunicare il Vangelo attraverso i mezzi della comunicazione sociale”. Così il vescovo di Grosseto, mons. Rodolfo Cetoloni, ricorda padre Ugolino Vagnuzzi, scomparso ieri all’età di 94 anni. Da 78 era frate minore e da 70 sacerdote. Il frate ha svolto il suo servizio negli anni della sua giovinezza nel convento-parrocchia di San Francesco a Grosseto. È stato anche giornalista e collaboratore di testate nazionali e radiofoniche. A Grosseto era giunto nei primi anni del suo sacerdozio e vi era rimasto fino al 1975. Si impegnò nello sviluppo dello scoutismo e in molte altre iniziative con i giovani. Il suo nome è legato anche al matrimonio tra Adriano Celentano e Claudia Mori, che celebrò di notte nella chiesa di San Francesco, il 14 luglio 1964, nel tentativo di dribblare giornalisti e fotografi. “Padre Ugolino ha precorso i tempi in molti ambiti e ci ha aiutati a ‘confondersi’ nel senso più bello del tempo con le ansie, le gioie, le fatiche e le speranze della gente”, aggiunge il vescovo. I funerali saranno celebrati nel pomeriggio di oggi, martedì 14 agosto, nella chiesa di San Francesco a Fiesole. La salma sarà poi trasferita nel cimitero di Pieve Santo Stefano in attesa di essere tumulata nella tomba di famiglia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy