Crollo ponte a Genova: mons. Anselmi (vescovo ausiliare), “zona molto abitata, speriamo minor numero di vittime possibile”

“Stiamo pregando perché ci sia il minor numero possibile di vittime ma sarà molto difficile, perché è una zona molto abitata”. Così mons. Nicolò Anselmi, vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Genova, esprime al Sir la sua preoccupazione per il crollo di ponte Morandi sull’autostrada A10 a Genova: si teme che sia crollato sulle abitazioni e che siano stati coinvolti molti veicoli che stavano passando sulla carreggiata. “Non abbiamo altre notizie perché non ci si può avvicinare – dice mons. Anselmi -. Ho parlato con i sacerdoti che abitano lì e sono tutti preoccupati. Speriamo che non ci siano vittime ma è difficile perché è una zona molto abitata”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy