#PerMilleStrade: don Palazzi (Emilia Romagna), un’esperienza che fa bene

Camminare insieme, lungo le strade dei propri territori, “attraverso luoghi di spiritualità, sulle orme dei santi, ascoltando messaggi forti, fa bene”. Per don Marcello Palazzi, incaricato regionale della pastorale giovanile dell’Emilia Romagna, l’esperienza “Per mille strade”, con la sua metodologia, è importante per i circa 2.000 giovani della regione, ma anche per le comunità che stanno incontrando e per la Chiesa intera. “Oltre al cammino, ci sono ingredienti non secondari come la preghiera, la messa e la riflessione, che i ragazzi apprezzano e questo fa un gran bene”, confida il sacerdote sottolineando che “è fondamentale renderli protagonisti, facendo sperimentare che sono loro stessi a formare quella Chiesa che vuole prendersi cura di loro”. In quest’ottica, “la presenza dei vescovi, più numerosa che in altre occasioni o in altri eventi, è molto significativa”. Inoltre, aggiunge don Palazzi, “si sviluppano scambi proficui, molto arricchenti dal punto di vista spirituale e che vanno nella direzione della fraternità universale”. Questo anche grazie “alla partecipazione di un gruppo di ragazzi della Tanzania, accompagnati dai Missionari del Preziosissimo Sangue che hanno una loro comunità a Cesena”. Se non va dimenticato infine “il coinvolgimento di movimenti e associazioni”, è altrettanto “bello che le comunità accolgano i giovani e vedano che loro ci sono”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa