Società San Vincenzo de’ Paoli: da oggi il “Campo Ozanam”, un’occasione per imparare ad amare i poveri

Un’occasione per imparare ad amare i poveri. E prima ancora, per imparare ad amarsi reciprocamente. Questo è quanto offre il “Campo Ozanam”, percorso formativo ospitato da oggi fino al 5 agosto presso la Casa “Maria Immacolata” di Inesio, frazione di Vendrogno (Lecco). L’iniziativa, organizzata dalla Società di San Vincenzo de’ Paoli, è rivolta ai giovani vincenziani di tutta italia. “Campo Ozanam” propone un programma ricco di eventi ed attività per imparare a conoscersi e collaborare insieme, permettendo ai giovani volontari di sperimentare nuove forme di servizio.
Domani i partecipanti si divideranno in gruppi per fare esperienza diretta nell’incontro con le persone seguite dalle locali Conferenze di San Vincenzo de’ Paoli. Assistenza alle famiglie in difficoltà, visite agli ospedali ed agli istituti per anziani e decine di altre attività di servizio. Venerdì 3 agosto sarà la giornata dedicata alla motivazione. Luigi Lucci e Giovanni Amoroso, esperti nelle relazioni di gruppo, guideranno i ragazzi in un’esperienza formativa che farà crescere la consapevolezza e la voglia di mettersi in gioco. Sabato 4 agosto sarà la giornata del “deserto”: un’escursione guidata dai padri missionari Armani e Gonella tra i sentieri della montagna permetterà di trovare spazi di silenzio, meditazione e preghiera per ritrovare se stessi in contatto con la natura. In serata i giovani parteciperanno ai festeggiamenti patronali di Vendrogno. Domenica 5 agosto, dopo la messa, ci sarà un incontro con il presidente nazionale della San Vincenzo, Antonio Gianfico, che risponderà alle domande dei partecipanti e, al termine, li premierà consegnando loro una copia dello statuto della Società di S. Vincenzo ed un vademecum del volontario.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa