Germania-Austria: i ministranti dal Papa, una grande festa di pace

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Una “grande festa di pace per tutti” è stato l’incontro tra il Papa Francesco e gli oltre 70mila ministranti d’ambo i sessi nella serata di ieri. Per Jakob Haijes, presidente della Gioventù cattolica austriaca (Kjs), “è stato qualche cosa di veramente speciale, cantando e pregando con Papa Francesco e con tante persone unite. Mi auguro che tutti noi possiamo portare un messaggio di pace nel mondo”. Piazza San Pietro, che è stata presa d’assalto già dalle 14 si è colorata con gli stendardi delle diverse associazioni di ministranti, con le bandiere nazionali e regionali (prevalente quella biancoceleste della Baviera), con i foulards e gli stendardi delle parrocchie. Il boato che ha accolto la frase del Papa “Ho avuto anche la gioia di vedervi già verso mezzogiorno, con questo caldo: siete coraggiosi! Complimenti!” ha sintetizzato gli umori festanti della piazza. Dallo scambio dei foulards e delle spille identificative tra ministranti di città e Paesi diversi, alla condivisione dei panini sino alla interpretazione comune delle risposte del Papa, la festa e la preghiera hanno riempito i cuori dei presenti. Maximilian Wienzek ed il suo amico Enis Adzessi, ministranti 13enni di Bargteheide (Amburgo) sono stati fortunati: “Abbiamo avuto i posti molto avanti ed il Papa è passato molto vicino a noi e l’atmosfera è così bella”. Due ministranti di Treviri, Beatrice e Laura, sottolineano la forza dello stare insieme: “Se così tante persone cantano insieme la stessa canzone, si crea una atmosfera pazzesca”

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa