This content is available in English

Regno Unito: Sinodo anglicano affronta il problema degli abusi nella Chiesa d’Inghilterra

Sarà un ombudsman (difensore civico) indipendente a decidere nel caso in cui le vittime di abusi non siano soddisfatte dal modo con cui la Chiesa di Inghilterra ha risposto alle loro denunce. Lo ha deciso il Sinodo generale anglicano riunito all’università di York fino a martedì 10 luglio. A maggioranza l’organo che guida la Chiesa di Stato inglese ha anche approvato una relazione del “National Safeguarding Steering Group”, il comitato direttivo al quale tocca il compito di proporre le politiche nella delicata materia degli abusi, che ha stabilito che a uno scrutinio più rigoroso e indipendente delle procedure della Chiesa vada affiancato sostegno e impegno per i sopravvissuti e procedure più severe per la selezione e la disciplina del clero. Per la prima volta l’assemblea, che comprende le tre camere dei vescovi, del clero e dei laici, ha anche sentito la testimonianza diretta di una vittima, una donna che ha chiesto un “radicale riorientamento della Chiesa”. “Negli anni la Chiesa e i suoi leader non hanno visto quello che avevano davanti ai loro occhi e non hanno dato al tema della protezione l’importanza che si meritava”, ha detto al Sinodo il vescovo di Bath e Wells Peter Hancock, responsabile di questo settore, mentre il primate anglicano Justin Welby ha sottolineato come sia “importante che la Chiesa si assuma le sue responsabilità, pur affidando a un organo indipendente la materia degli abusi”.
Il Sinodo generale della Chiesa di Inghilterra ha inoltre deciso di ritirare i propri investimenti dalle aziende che non dimostrano di essere in prima linea contro il surriscaldamento del pianeta. È stato infatti approvato, con 347 voti a favore e 4 contro, il cosiddetto “emendamento Goddard” che chiede agli enti responsabili degli investimenti della Chiesa di Stato inglese, i “National Investment Bodies”, di cominciare a disinvestire, a partire dal 2020, e completare il ritiro dei fondi nel 2023.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo