This content is available in English

Inghilterra: vescovo ausiliare di Londra accoglie la “Marcia della solidarietà” ai migranti partita da Ventimiglia. “Apprezzo il vostro coraggio e la vostra tenacia”

“Apprezzo il vostro coraggio e la vostra tenacia con i quali avete intrapreso un’iniziativa che è stata fisicamente ed emotivamente impegnativa ma anche importante”. Con queste parole il vescovo ausiliarie di Westminster, mons. Paul McAleenan, ha dato il benvenuto a Londra ai partecipanti alla “Marcia della Solidarietà” promossa dall’associazione francese “L’Auberge des Migrants” che ha sede a Calais. La Marcia era partita da Ventimiglia il 30 aprile scorso e, dopo 70 giorni, oltre 1.470 chilometri e 59 tappe, è arrivata ieri all’Hyde Park di Londra. Tre gli obiettivi dell’iniziativa: lottare contro il blocco alle frontiere, contro il reato di solidarietà e chiedere un’accoglienza migliore per i migranti.
“Avete sopportato molto negli ultimi due mesi e avete condiviso il disagio che è la condizione di vita vissuta dai migranti, rifugiati e richiedenti asilo che hanno compiuto questo viaggio insidioso tentando di raggiungere i nostri Paesi in Europa”, dice il vescovo. “Sono profondamente incoraggiato dai vostri sforzi di camminare in solidarietà per far conoscere la situazione di molti uomini, donne e bambini vulnerabili in Europa, specialmente a Calais. Come europei e come cristiani abbiamo la responsabilità di rendere il mondo un ambiente migliore e più sicuro. La mia esperienza personale nell’incontrare i richiedenti asilo, sia a Calais che nel Regno Unito, mi ha ricordato quanto sia importante per noi garantire che la loro dignità umana, data da Dio, sia riconosciuta e celebrata”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo