Diocesi: Arezzo rinnova il Progetto Policoro. Borsa di studio per un giovane tra i 23 e i 35 anni

La diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, in collaborazione con Inecoop, rinnova il Progetto Policoro della Conferenza episcopale italiana attraverso la pubblicazione di un bando per l’assegnazione di una borsa di studio per l’anno 2019 per la formazione di un animatore di comunità (1° anno del Progetto Policoro). In questo modo, la diocesi – si legge in una nota – “tenta di dare una risposta concreta al problema della disoccupazione giovanile nel nostro territorio, attivando iniziative di formazione ad una nuova cultura del lavoro, promuovendo e sostenendo l’imprenditorialità giovanile in un’ottica di sussidiarietà, di solidarietà e legalità”.
Il progetto, già attivo da quattro anni nella diocesi toscana, vede coinvolti gli Uffici della pastorale giovanile, del lavoro e la Caritas, impegnati nella gestione, nel coordinamento e tutoraggio.
“Con questa nuova borsa di studio – prosegue la nota – si intende dare continuità nel medio-lungo periodo a quei percorsi fattivi di autoimprenditorialità, di ascolto e accompagnamento già attivati presso lo sportello ‘Giovani e lavoro’, presso il centro giovanile di San Michele ad Arezzo”. La borsa di studio è finalizzata a sostenere la formazione in materia di lavoro, imprenditorialità giovanile e animazione territoriale.
Possono presentare la propria candidatura i giovani di età compresa tra i 23 e i 35 anni che hanno maturato un’esperienza in ambito ecclesiale (es: associativo, parrocchiale, formativo, di volontariato, servizio civile etc.) e residenti in uno dei Comuni sul territorio della diocesi. Le domande vanno inviate all’indirizzo email diocesi.arezzo@progettopolicoro.it entro e non oltre le 13 del prossimo 31 agosto. Sul sito web diocesano www.diocesiarezzo.it sono disponibili il bando e ulteriori informazioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo