Abusi nella Chiesa: p. Spadaro (La Civiltà Cattolica), “la lotta durerà ancora a lungo, necessaria una conversione radicale”

“La lotta contro gli abusi sessuali durerà ancora a lungo e bisogna perciò dire addio all’illusione che la semplice introduzione di regole o di linee guida ne sia la soluzione. Essa implica una conversione radicale e un atteggiamento deciso per rendere giustizia alle vittime. Certo, nessuno è in grado di sconfiggere definitivamente il male, neppure quello dell’abuso sui minori – sarebbe una presunzione fatale –, ma si può fare molto per ridurne il più possibile il rischio e aumentare la prevenzione”. Lo scrive padre Antonio Spadaro, direttore de “La Civiltà Cattolica”, nella presentazione del terzo volume di “Accènti”, la collana di monografie digitali della rivista dei gesuiti, dedicata al tema degli abusi. Dalle pagine del volume, le prime sono state pubblicate nel 2002, si percepisce che la consapevolezza “è cresciuta nel tempo”: “Oggi quei primi articoli sarebbero scritti in maniera diversa. E tuttavia testimoniano l’impegno della rivista”. Il volume si compone di due parti. La prima considera le varie dimensioni del problema “abusi”. La seconda propone due articoli su altrettante conferenze organizzate e promosse dal “Centre for Child Protection” dell’Università Pontificia Gregoriana, nato proprio per studiare e prevenire lo scandalo degli abusi sessuali – che sono peccato e crimine – e accompagnare con la formazione il clero e i laici impegnati nelle attività pastorali della Chiesa in tutto il mondo. Con i contributi di: p. Giovani Cucci, Katharina Fuchs e Hans Zollner.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo