Papa Francesco: sarà venerabile Carlo Acutis, il giovane che evangelizzava attraverso Internet

Carlo Acutis è venerabile. Lo ha deciso, oggi, giovedì 5 luglio, papa Francesco autorizzando la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il Decreto riguardante le virtù eroiche del Servo di Dio morto a Monza il 12 ottobre 2006, a soli 15 anni.
Con il titolo di venerabile la Chiesa riconosce che Carlo Acutis ha vissuto in grado eroico le virtù cristiane. È il primo passo che potrebbe condurre prima alla beatificazione e poi alla canonizzazione.
Acutis mise al servizio del Vangelo e della Chiesa le sue capacità informatiche: attraverso Internet e i social network portò Gesù tra i suoi coetanei e tra quanti venivano a contatto con lui. Per questa sua innovativa azione, può essere considerato un modello di riferimento per quanti operano nel mondo della comunicazione sociale.
Il suo motto era: “Tutti nascono come originali, ma molti muoiono come fotocopie”. Per lui ogni persona nasceva come un essere unico e irripetibile.
L’amore all’Eucaristia e alla Vergine Maria, furono i cardini della sua vita: “L’Eucarestia è la mia autostrada per il cielo”.
Carlo faceva le cose che fanno tutti i ragazzi: usava il computer, giocava con gli amici, conduceva una vita simile a quella dei suoi coetanei.
Attraverso la sua azione e la sua condotta, la figura del giovane Carlo Acutis, rappresenta un modello credibile di giovane e il riconoscimento delle sue virtù eroiche costituisce uno stimolo per le nuove generazioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa