Azione Cattolica: card. Bassetti ai giovani, “passare dai falsi sogni a quello più grande che Dio ha per voi”

“Non aspettiamo, carissimi giovani, la mietitura – che comunque verrà – quando Dio mostrerà a tutti la verità delle cose e, dice Gesù, allora ‘i giusti splenderanno come il sole’. Sin da oggi prestiamo attenzione all’esortazione che rivolge a tutti noi: ‘Chi ha orecchi, ascolti!’ e cerchiamo di mettere in pratica quanto abbiamo ascoltato”. Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, card. Gualtiero Bassetti, nell’omelia della messa che ha celebrato, questa mattina, al campo giovani di Azione Cattolica, a Nocera Umbra. “Considerate una grazia aver vissuto l’esperienza di questo campo nazionale del Settore giovani di Azione Cattolica in questi bellissimi luoghi, dove – come recita il tema che avete affrontato in questi giorni – i sogni sono diventati realtà”. Ricordando alcuni santi umbri, ma anche la memoria liturgica di Sant’Ignazio di Loyola, che ricorre oggi, il cardinale ha invitato a “pregare per il nostro Papa Francesco, religioso gesuita” e a “ricordare la parabola della vita di questo giovane”. “Oramai trentenne, Ignazio aveva capito la differenza tra i desideri che portavano solo tristezza – i ‘sogni’ che svaniscono al risveglio, come i falsi ideali o le ricerche di potere, fama, denaro – e quei desideri che invece davano gioia”. Quindi, il card. Bassetti ha ricordato che “anche Papa Francesco ci richiama al discernimento dei nostri sogni: nella Evangelii Gaudium scrive che alcuni ‘si attaccano ad alcuni progetti o a sogni di successo coltivati dalla loro vanità’, e sono destinati a fallire, anche perché non si accorgono che ‘la realtà è più importante dell’idea’”. L’incoraggiamento dell’arcivescovo ai giovani è quello di seguire gli esempi di san Francesco d’Assisi e sant’Ignazio di Loyola. “I cristiani, che hanno seguito Gesù e hanno raggiunto la pienezza della loro esistenza – ha affermato –, hanno guardato alla realtà dei loro tempi, si sono rimboccati le maniche e, dai sogni falsi che avevano all’inizio, sono passati al sogno più grande, quello che Dio ha per voi giovani, per noi tutti, e che siamo chiamati a realizzare ogni giorno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo