This content is available in English

Francia: Saint-Étienne-du-Rouvray e la diocesi ricordano padre Jacques Hamel a due anni dall’assassinio

(Foto: AFP/SIR)

Due anni dopo l’attacco a padre Jacques Hamel, la città di Saint-Étienne-du-Rouvray organizza una “cerimonia repubblicana per la pace e la fraternità” che si terrà giovedì 26 luglio. Lo rende noto il sito del Comune francese che “non dimentica la tragedia del 26 luglio 2016”. La cerimonia si svolgerà alle 10.30 di fronte alla stele, inaugurata l’anno scorso, su cui sono incisi i 30 articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948. L’iniziativa è organizzata dal sindaco Joachim Moyse e vedrà la presenza del ministro dell’interno Jacqueline Gourault, del prefetto della regione Fabienne Buccio e dell’arcivescovo di Rouen Dominique Lebrun. Anche la diocesi ha programmato alcuni momenti per ricordare padre Hamel: la sera di mercoledì 25 luglio, nella chiesa di Santo Stefano sarà recitato il rosario seguito da una testimonianza e meditazione sulla convivenza, guidate da don Pierre Belhache, responsabile diocesano per le relazioni con l’islam. La mattina del 26 luglio, alle 8, è prevista una piccola “marcia” verso la chiesa di Santo Stefano e alle 9 la messa presieduta dall’arcivescovo Lebrun. Padre Jacques era stato sgozzato la mattina del 26 luglio 2016 da due terroristi proprio mentre celebrava la messa delle 9 nella medesima chiesa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy