This content is available in English

Consiglio d’Europa: Bocek (migrazioni e rifugiati), missione in Bosnia-Erzegovina. Fondi per struttura di accoglienza a Usivak

Il Rappresentante speciale del Segretario generale per le migrazioni e i rifugiati, l’ambasciatore Tomás Bocek, si recherà in Bosnia-Erzegovina dal 24 al 27 luglio prossimi. Bocek, informa il Consiglio d’Europa, terrà incontri con i funzionari di governo e i rappresentanti dei pertinenti organismi internazionali “per discutere delle attuali sfide migratorie cui deve far fronte la Bosnia-Erzegovina quale Stato membro del Consiglio d’Europa, in vista dell’aumento degli arrivi di quest’anno”. Il 25 luglio il Rappresentante speciale parteciperà alla cerimonia per la firma di un accordo di sovvenzione tra la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa (Ceb), organizzatrice dell’evento, e l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim). La Ceb sosterrà le autorità della Bosnia-Erzegovina con la somma di un milione di euro “per la creazione di una struttura di accoglienza/transito per oltre 400 persone ad Ušivak, vicino Sarajevo. Il finanziamento permetterà di coprire i bisogni primari e garantire i diritti umani dei migranti e rifugiati attualmente presenti in Bosnia-Erzegovina”. Il Rappresentante speciale visiterà inoltre i centri di accoglienza e detenzione intorno a Sarajevo e Mostar. In precedenza, il Rappresentante speciale si è recato in Grecia e nella ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, in Serbia e nelle zone di transito in Ungheria, e in Bulgaria.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy