Diocesi: mons. Castellani (Lucca), “annunciare il Vangelo agli adulti perché con loro si possa narrarlo ai ragazzi”

“Il contesto culturale in cui viviamo ha svuotato la catechesi tradizionale dei ragazzi, poiché le ha tolto l’omogeneità culturale che la sosteneva. Per l’iniziazione dei ragazzi è urgente fare la scelta decisiva di annunciare il Vangelo agli adulti perché con loro si possa narrarlo ai ragazzi”. Lo scrive l’arcivescovo di Lucca, mons. Italo Castellani, nella lettera pastorale rivolta alla zona pastorale urbana della città. Dal presule l’invito a “pensare insieme i cammini dei ragazzi per realizzare quel senso di unità che è necessario, dato anche il pendolarismo tra una comunità e l’altra”. Quindi, “le migliori energie datele per stare con i giovani, essi non sono il futuro, ma il presente della Chiesa e la loro assenza dice quale sarà il futuro della Chiesa stessa”. “Ogni comunità – sostiene l’arcivescovo – deve essere ambiente educativo di crescita che coinvolge nell’unica avventura di crescita adulti e ragazzi; in tale ambito è preziosa l’esperienza degli oratori”. Infine, il vescovo chiede di condividere le modalità di “attenzione ai giovani”, “confrontando le esperienze, scambiando con generosità e senza gelosie i doni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy