Croazia: i giornali locali esultano. “Vatreni in finale, la nazione in stato di trance”. “Se Dio vuole, saremo campioni del mondo”

La prima pagina di "Jutarnji list"

Una vittoria storica, quella della Croazia ieri sera a Mosca che ha battuto, nella semifinale dei Mondiali di calcio, la più quotata Inghilterra. Si tratta del miglior risultato sportivo per i “vatreni” (i focosi), soprannome del team di Zlatko Dalic: prima squadra balcanica e prima slava arrivata in finale. E dopo una lunga notte di festa che ha riempito le piazze e le strade della Croazia mentre le chiese suonavano le campane per la vittoria, i giornali locali esultano: “Siamo croati. I vatreni in finale, la nazione in stato di trance”, si legge sulla prima pagina di “Jutarnji list”. “Sarà una finale di fuoco”, afferma invece il quotidiano di Spalato, “Slobodna Dalmacija”, alludendo al soprannome dei croati. “Tutta la Croazia vive solo per i vatreni”, continua Jutarnji list. Nell’editoriale Zdravko Reic afferma: “Ci sembrava impossibile rivivere le lacrime di gioia del ’98 (anno in cui la Croazia arriva in semifinale in Francia), ma questi ragazzi hanno superato tutte le aspettative”. Il tabloide “24 sata” invece apre con “Andiamo in finale, festa pazza per le strade, tutta la Croazia brucia” e riporta le parole del portiere Danijel Subasic “Croazia brucia ma non siamo ‘bruciati’, abbiamo ancora le forze”. I media croati lasciano molto spazio ai giornali inglesi che scrivono: “Ci avete rotto il cuore, farà del male a lungo”. Nel Novilist il commentatore Marko Cvijanovic afferma: “No, non avete sognato, questa notte la nuova generazione dei vatreni ha raggiunto le stelle”. E continua: “Oggi sono in tanti a giocare a calcio, ma solo la Croazia ha vinto. E come. Al 20° anniversario dal bronzo dei vatreni. Non è un caso. Sarà stato scritto da qualche parte”. E in tanti riportano le parole del ct Zlatko Dalic dopo la vittoria: “Se Dio vuole, saremo campioni del mondo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa