Migranti: Idos, a Roma sono 544.956 (+2,9%), prima provincia in Italia. Più romeni, filippini e bangladesi

Nella provincia di Roma sono 544.956 i residenti stranieri, pari al 10,8% di quelli residenti in Italia e al 12,5% della popolazione romana, confermandosi capitale dell’immigrazione in Italia (dati riferiti al 2017). Rispetto all’anno precedente il ritmo di crescita è superiore alla media nazionale: +2,9% rispetto allo 0,4%. Sono i dati contenuti nel tredicesimo rapporto dell’Osservatorio romano sulle migrazioni realizzato dal Centro studi e ricerche Idos insieme all’Istituto di studi politici “S. Pio V”, presentato oggi a Roma. Le acquisizioni di cittadinanza italiana sono state 9.479 (+5% rispetto al 2015). Il 54,2% degli stranieri residenti nella città metropolitana è europeo e, tra questi, prevalgono i comunitari (78,5%). Il secondo continente è l’Asia (26,2%), seguito da Africa (10,9%), America (8,6%) e Oceania (0,1%). Al primo posto si collocano i romeni (181mila, il 33,3% del totale), seguiti da filippini (43.663), bangladesi (33.259), cinesi (21.619), ucraini (19.538), polacchi (18.675), albanesi (16.251), peruviani (15.593), indiani (15.521), egiziani (14.140). Resta estremamente lieve l’aumento dei non comunitari con permesso di soggiorno (+0,6%), che ammontano a 345.897 unità. Il numero di rifugiati e richiedenti asilo nella Città metropolitana di Roma è in assoluto il più alto (17.939): vi vive il 9,1% dei rifugiati e richiedenti asilo soggiornanti in Italia. I minori sono 96.682 (13,4% di tutti i minori); di cui nuovi nati 2016: 5.898 (16,6% dei nati). L’accoglienza complessiva nella Città metropolitana conta 7.438 posti (Sprar, prima accoglienza, persone vulnerabili, Cas). Gli occupati stranieri nella Città metropolitana di Roma (Istat): 281.234 (incidenza su totale 15,7%), soprattutto nei servizi 73,6%, nell’industria 16,9%, nell’agricoltura 2,2%, non determinato 7,3%. Le imprese gestite da immigrati sono 63.052.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy