Ccee: Nicosia, incontro segretari generali Conferenze episcopali in Europa. “La cultura dell’incontro”

“Per sua natura la Chiesa è una realtà ‘di relazioni’. In essa gli uomini incontrano Dio e s’incontrano tra di loro. Per questo essa è anche ‘in relazione’ con tutti gli uomini e donne. Papa Francesco fa un continuo appello perché tutta la Chiesa s’impegni nella promozione della cultura dell’incontro. In Europa questa è un’urgenza a tanti livelli. Ma come portare oggi all’Europa il messaggio e l’esperienza di salvezza offerti da Gesù, specialmente laddove permane divisione e conflitto?”. Queste ed altre questioni sul ruolo della Chiesa nel vivere e promuovere la cultura dell’incontro saranno al centro del 46° Incontro dei segretari generali delle Conferenze episcopali in Europa i cui lavori si terranno a Nicosia (Cipro), dal 29 giugno al 2 luglio. L’incontro sarà aperto nel pomeriggio del 29 giugno da mons. Youssef Soueif, arcivescovo maronita di Cipro, che ospita l’incontro, e da padre Jerzy Kraj, vicario patriarcale (patriarcato latino di Gerusalemme) per i cattolici latini in Cipro. Successivamente, mons. Duarte da Cunha, segretario generale del Ccee, condividerà la sua riflessione su “L’Europa e la Chiesa in Europa oggi”. Sabato 30 giugno, i segretari generali, con l’aiuto dell’arcivescovo maronita di Cipro, avranno un momento “per guardare in profondità i bisogni spirituali dell’Europa oggi”. Si condivideranno pensieri ed esperienze – spiega una nota Ccee – sulla comune e specifica missione della Chiesa in Europa oggi nel rispondere a questi bisogni che abbracciano la persona in tutte le sue dimensioni.
Il pomeriggio sarà dedicato ad approfondire il tema con un dialogo volto ad analizzare la cultura dell’incontro con gli ambiti della carità, della politica, della giustizia e della pace. Interverranno i segretari generali di tre reti cattoliche europee: padre Olivier Poquillon, segretario generale della Comece; Jorge Nuño Mayer, segretario generale della Caritas Europa; Stefan Lunte, segretario generale di Giustizia e pace Europa. Per mons. Youssef Soueif “Gesù, nella sua vita su questa terra, ha incontrato tutte le persone che gli si accostavano. Attraverso questo incontro ha guarito i loro cuori e la loro mente. Oggi la Chiesa ha il compito di favorire quest’opera di guarigione e riconciliazione tra i popoli. La cultura dell’incontro non è un ideale, è l’essenza stessa della Chiesa”. Domenica 1° luglio, dopo la celebrazione dell’eucaristia nella cattedrale maronita a Nicosia, la mattinata sarà dedicata al confronto con la Caritas Cipro-Diakonia e con i coordinatori della pastorale giovanile e per i migranti. Nel pomeriggio, dopo la presentazione del Rapporto delle attività del Ccee e delle sue nuove commissioni, i segretari scambieranno i loro pareri attorno ad alcune questioni ritenute rilevanti emerse nel corso dell’anno. L’incontro si concluderà lunedì 2 luglio con un incontro con sua beatitudine Crisostomo, arcivescovo ortodosso di Cipro, e una visita alla televisione cristiana ecumenica Sat7.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo