Papa Francesco: telegramma al presidente Mattarella, “auspici per benessere spirituale, civile e sociale del popolo italiano”

“Nel momento in cui intraprendo il pellegrinaggio ecumenico a Ginevra, per incontrare la comunità cattolica e specialmente per incrementare il dialogo con le altre Chiese, mi è caro rivolgere a lei, signor presidente, il mio deferente saluto, che accompagno con fervidi auspici per il benessere spirituale, civile e sociale del popolo italiano, cui invio volentieri la mia benedizione”. È il testo del telegramma fatto pervenire dal Papa al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel momento di lasciare il territorio italiano alla volta del suo viaggio apostolico in Svizzera. “L’Italia segue con attenzione questo suo pellegrinaggio ecumenico che alimenta un fecondo dialogo tra confessioni diverse, promuove la cooperazione tra le Chiese nella ricerca dell’unità e, al contempo, rinnova il pressante invito universale alla solidarietà e alla pace”, scrive il Capo dello Stato nel suo telegramma di ringraziamento al Santo Padre: “Nell’inviarle, anche a nome del popolo italiano, un affettuoso augurio di buon viaggio, le rinnovo i sensi della mia più alta considerazione”, conclude il presidente.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy