Migranti: Garante per l’infanzia e Unicef firmano un protocollo d’intesa per azioni a sostegno dei minori

È stato sottoscritto quest’oggi a Roma dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia) e l’Unicef un protocollo d’intesa della durata di due anni, volto a sviluppare azioni congiunte di sostegno di minorenni migranti e rifugiati in Italia con l’obiettivo di facilitare il processo di potenziamento e le attività di inclusione sociale, partecipazione, promozione dei loro diritti. La comunicazione utilizzerà un linguaggio “a misura di bambino/adolescente” e sarà proposta in un’ottica di valorizzazione delle diversità culturali attraverso azioni che promuoveranno in modo permanente il confronto, l’ascolto e la partecipazione diretta dei bambini e degli adolescenti. Tramite la sottoscrizione del protocollo, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza e l’Unicef si impegnano in particolare a diffondere l’uso della piattaforma digitale U-Report on the Move, già sperimentato da Unicef in oltre 40 Paesi e sviluppata in Italia per favorire l’ascolto e l’accesso alle informazioni dei giovani migranti e rifugiati. La piattaforma U-Report on the Move, consente ai giovani che si iscrivono, di esprimere la propria opinione, in forma anonima, su quelle che sono le tematiche per loro più rilevanti. Lanciato in Italia lo scorso anno, il progetto U-Report on the Move conta oggi più di 600 iscritti. Attualmente è attivo in Sicilia e Calabria ed è realizzato in collaborazione con i partner dell’Unicef, i Comitati regionali e provinciali Unicef e il supporto diretto dei Volontari del Servizio Civile.
Questa mattina, alla firma del protocollo erano presenti Filomena Albano, Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Paolo Rozera, direttore generale dell’Unicef Itali, e Anna Riatti, coordinatrice Unicef per il programma su minorenni migranti e rifugiati in Italia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa