This content is available in English

Ue: nel bilancio pluriennale fondi per sicurezza e difesa. Mogherini, “finanziamenti ad hoc per promuovere la pace”

(Strasburgo) “Nel corso degli ultimi due anni l’Unione europea ha adottato misure di sicurezza e difesa in precedenza inimmaginabili. Ora possiamo sostenere la ricerca e la cooperazione per sviluppare le capacità di difesa. Stiamo adottando misure che agevoleranno la rapida mobilitazione delle forze degli Stati membri in Europa. Propongo inoltre di istituire uno strumento europeo per la pace, che migliorerà il finanziamento di operazioni militari dell’Ue e il sostegno alle azioni intraprese dai nostri partner”. Federica Mogherini, Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, illustra la proposta odierna della Commissione nel campo della difesa in relazione al prossimo Quadro finanziario pluriennale 2021-2027. Un Fondo europeo per la difesa, con una dotazione di 13 miliardi di euro, dovrebbe fornire “le risorse finanziarie necessarie per effettuare investimenti transfrontalieri in tecnologie e materiali all’avanguardia e pienamente interoperabili in settori quali i software cifrati e la tecnologia dei droni”. La linea di bilancio per la pace, con una dotazione di 10,5 miliardi di euro, fuori dal bilancio a lungo termine dell’Ue, dovrebbe “contribuire a migliorare la capacità dell’Unione di prevenire conflitti, costruire la pace e garantire la sicurezza internazionale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa