This content is available in English

Austria: Vienna, al via i dodici giorni di festa per la cattedrale di Santo Stefano

Dodici giorni di feste, preghiere, musica, giochi per bambini, bancarelle di leccornie e di prodotti artigianali, con cene festose in piazza: questo il programma della 17ª Steffl-Kirtag, la festa che si svolge ogni anno in onore della Stephansdom, la cattedrale di Vienna. La prima festa, nel 2002, venne organizzata in occasione del cinquantenario dalla ricostruzione della cattedrale dopo le distruzioni causate dalla seconda guerra mondiale: l’enorme successo di partecipazione popolare convinse gli organizzatori e l’arcidiocesi viennese a confermare l’appuntamento annualmente. Mons. Toni Faber, Dompfarrer (parroco, ndr) dello Stephansdom, ha descritto i dodici giorni che dalla festa dell’Ascensione del 10 maggio sino alla Pentecoste (21 maggio) coloreranno la piazza della cattedrale, la Stephanplatz, che si presenterà ai visitatori e ai pellegrini in una versione rinnovata e restaurata: “Al luogo invitante ai piedi di di Santo Stefano, in questi giorni vengono offerte molte cose che dovrebbero deliziare cuore, corpo, spirito e anima”. Nel 2017, il Kirtag è stato eccezionalmente tenuto nella piazza e nei locali del tribunale a causa dei cantieri di Stephansplatz. Il Dompfarrer inaugurerà il Kirtag l’11 maggio, insieme con il sindaco di Vienna, Michael Ludwig, e l’amministratore delegato del distretto di Vienna, Markus Figl. Faber ha ricordato che il Kirtag, dal 2002 si tiene intorno alla Pentecoste perché la storia del duomo di Santo Stefano fa risalire alla festa dello Spirito Santo del 1147 la consacrazione della “chiesa viennese” in onore del santo protomartire da parte del vescovo di Passau, Regimberto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo