Irlanda: verso referendum su aborto. Mons. Eamon Martin, “sacralità della vita dal concepimento alla fine naturale”

Le parole di Papa Francesco durante il Regina Coeli in Piazza San Pietro a Roma, domenica 6 maggio, riguardo “l’accoglienza che deve sempre essere riservata ai nascituri”, “hanno una particolare risonanza” per l’Irlanda che si appresta a votare il referendum sull’ottavo emendamento della Costituzione. Lo ha detto oggi l’arcivescovo di Armagh (Irlanda), mons. Eamon Martin, che in un messaggio ha ripreso le parole del Santo Padre riguardo l’insegnamento del Vangelo di Gesù sull’amore e sul fatto che “questo amore deve far parte della nostra vita quotidiana”, nella cura agli anziani, ai malati, anche quando sono al tramonto della loro vita, e ai bambini non nati. Le parole del Papa, ha detto ancora mons. Martin, “sono molto importanti nel situare il nostro insegnamento sulla sacralità della vita non nata nel contesto del nostro porre al centro il comandamento dell’amore”. Con Papa Francesco, mons. Martin ribadisce che “l’amore di Cristo non è un sentimento superficiale, ma un atteggiamento fondamentale del cuore”. E conclude: “La nostra fede in questo insegnamento di Gesù dovrebbe ispirarci a difendere la vita dal concepimento alla sua fine naturale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo