Arte: Aversa, dal 31 maggio una mostra per scoprire la chiesa di S. Maria degli Angeli

Si intitola “S. Maria degli Angeli ad Aversa: arte e storia dell’Arciconfraternita del Gonfalone” la mostra che sarà inaugurata giovedì prossimo, 31 maggio, alle 11, nel deambulatorio della cattedrale di S. Paolo Apostolo, sede del museo diocesano di Aversa. L’esposizione rientra nel più ampio progetto di restauro e valorizzazione della chiesa di S. Maria degli Angeli, i cui lavori prenderanno il via a breve. L’edificio religioso situato “extra porta castri civitatis Aversae”, così come noto attraverso le fonti risalenti al XVI secolo, fu sede dell’Arciconfraternita del Gonfalone fino al 1933 per poi passare al ministero di Grazia e giustizia.
L’annessione della struttura al vicino ospedale psichiatrico giudiziario e le tormentate vicende conservative che ne hanno caratterizzato gli ultimi sessant’anni hanno per lungo tempo impedito la fruizione pubblica dell’edificio, obiettivo ultimo dell’azione di tutela messa in campo negli ultimi mesi dalla Soprintendenza di Caserta. La mostra costituisce il primo tassello di questo progetto, restituendo al pubblico il ricco patrimonio di opere pittoriche che ornava le cappelle e il transetto della chiesa di S. Maria degli Angeli.
In esposizione saranno presenti capolavori come “La Madonna del Gonfalone” di Francesco Solimena, “Il matrimonio mistico di S. Caterina d’Alessandria” e “La vocazione di S. Matteo” di Giovan Battista Lama, “L’Angelo custode” e “L’Adorazione dei pastori” di Giuseppe Simonelli. Le opere in mostra saranno precedute dall’esposizione di documenti d’archivio grazie ai quali il visitatore potrà conoscere più approfonditamente la storia della civiltà delle confraternite nel Mezzogiorno d’Italia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy