Salute: Di Maolo (Seraficum), “in ogni scelta lasciamoci guidare dalla logica della Laudato si’”. Al via la Festa in amicizia 2018

“In ogni scelta dobbiamo lasciarci guidare dalla logica della Laudato si’”. Non ha dubbi Francesca Di Maolo, presidente dell’ Istituto Serafico di Assisi che da oggi promuove la Festa in amicizia 2018. Tre giorni (fino al 27 maggio) di vivaci iniziative culturali e sociali dedicate ai ragazzi ospiti dell’Istituto e alla popolazione. Tema prescelto, “I colori della vita”. Non a caso, chiosa Di Maolo, “la salute include e sottintende un bene e un diritto ancora più grande: la vita”. Stretto il legame con l’enciclica di Papa Francesco che “pone l’accento sul rapporto ambiente e salute nella prospettiva dell’ecologia integrale, paradigma capace di tenere insieme molti temi del prendersi cura”. “Per prenderci cura di chi è debole – spiega Di Maolo -, dovremo necessariamente prenderci cura delle persone che lavorano per lui, che vivono con lui, e dell’ambiente in cui vive”. Modello che “applicato ad un’organizzazione sanitaria ci obbliga a rivedere tutte le nostre politiche” a partire dal porre particolare attenzione ai lavoratori “attraverso organizzazioni del lavoro che sappiano conciliare i tempi di vita con i tempi di lavoro, garantiscano la partecipazione di tutti e la valorizzazione delle persone dei loro valori e interessi”. Essenziale anche “valutare sempre l’impatto ambientale e sociale delle nostre scelte finanziarie” e fare attenzione “nelle politiche degli acquisti al modo in cui il denaro viene investito”. E poi la bellezza che “esprime il valore che attribuiamo alla persona e che riconosciamo nella sua dignità piena”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo