Ue: Strasburgo, European Youth Event. Dai giovani “idee per il futuro dell’Europa”. Ottomila iscritti a Eye2018

(Bruxelles) Saranno ottomila i giovani europei a “occupare” la sede del Parlamento europeo a Strasburgo nei giorni 1-2 giugno prossimi per il European Youth Event (Eye2018), appuntamento che darà la possibilità ai giovani europei “di far sentire la propria voce”, proponendo “idee per il futuro dell’Europa”, mettendosi a confronto con politici, esperti e funzionari europei. Ad aprire l’evento, venerdì mattina 1 giugno, un “momento festivo” seguito da un incontro in emiciclo con il presidente del Parlamento, Antonio Tajani. Quindi si aprirà la serie di incontri paralleli su un grande ventaglio di temi: dal commercio alla sicurezza, dalle città sostenibili al lavoro, dalla giustizia alla tecnologia, dal Brexit alla partecipazione politica; e poi guerre, sprechi, droghe leggere, pari opportunità, media, lotta alla criminalità, patrimonio culturale, corruzione, elezioni 2019…
Le possibilità di scambio sono enormi, organizzate da una molteplicità di attori. Spazi artistici, creativi, letterari e musicali alleggeriscono il programma. Così si continua anche tutto il sabato 2 giugno, fino al tardo pomeriggio quando, di nuovo in emiciclo, i giovani presenteranno le “idee migliori” al vicepresidente del Parlamento europeo. Dopo di che, a luglio, tutti i membri del Parlamento riceveranno una relazione con le “idee più concrete emerse dalle discussioni”, mentre il prossimo autunno le idee meglio sviluppate saranno presentate dai giovani e discusse alle riunioni dei pertinenti Comitati parlamentari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa