Rai Due: “Sulla via di Damasco”, sabato 26 maggio puntata dedicata al 1978 “L’anno dei tre Papi”

Sarà dedicata a “L’anno dei tre Papi”, la puntata di “Sulla via di Damasco”, in onda sabato 26 maggio, alle 7.45 su Rai Due. Il programma, firmato da mons. Giovanni D’Ercole e Vito Sidoti, proporrà un approfondimento sul 1978, “l’anno che vide succedere tre Papi sul soglio di Pietro: Paolo VI, poi Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II”. In compagnia del vaticanista Gianfranco Svidercoschi, verranno raccontati tre pontificati che, si legge in una nota, “hanno cambiato l’orizzonte dei rapporti della Chiesa con il mondo, riaffermando nel contesto mutato della società, Cristo centro della vita e del divenire della storia”. Con lo scrittore Giuliano Vigini verrà proposto il ritratto di Paolo VI, del suo magistero, del suo pensiero, delle sue riforme, accomunati da una visione della Chiesa che si apre al mondo per ristabilire il primato di Dio. Il profilo di Papa Luciani sarà affidato alla giornalista Stefania Falasca, che ripercorrerà i gesti e le opere di un Pontefice sempre solare, che per la prima volta assembla i nomi di chi aveva aperto e chiuso quel Concilio Vaticano II di cui si sentiva apostolo e figlio. Le sue priorità: pace, Chiesa povera per i poveri, unità dei cristiani, temi dove ritroviamo tanto di Papa Francesco. Il card. Angelo Comastri, infine, ricorderà Giovanni Paolo II, un altro grande timoniere della Chiesa, che entrerà nella storia in quell’incredibile 1978, testimoniando al mondo il coraggio della fede e del perdono. In chiusura le parole di Papa Francesco nel ricordo dei santi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, due testimoni della bontà di Dio e della sua misericordia, sacerdoti e Papi del XX secolo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa