Protezione Civile: domani a Roma celebrazione per il “compleanno di Padre Pio” con i Gruppi di preghiera

Si concluderanno domani, venerdì 25 maggio, a Roma le celebrazioni promosse dal Coordinamento regionale dei Gruppi di preghiera di Padre Pio e dal santuario di San Salvatore in Lauro per il “compleanno di Padre Pio”. Sarà mons. Gianrico Ruzza, vescovo ausiliare della diocesi di Roma, a presiedere alle 18 la celebrazione eucaristica proprio nel giorno in cui nel 1887 nasceva padre Pio, al secolo Francesco Forgione. Alla celebrazione eucaristica si uniranno volontari e volontarie di Protezione civile, di cui il santo è patrono. “Quello tra il santo di San Giovanni Rotondo e le associazioni di Protezione civile è un legame forte”, si legge in una nota: “Padre Pio può essere considerato un maestro delle virtù richieste a quanti hanno scelto di esprimere la solidarietà, le generosità del dono di sé e la condivisione soprattutto con coloro che vivono momenti di dramma e di sofferenza perché la loro vita quotidiana è sconvolta da catastrofi e calamità di qualsiasi natura”. Alla celebrazione presieduta dal vescovo Ruzza parteciperà anche il Capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli.
Al triduo hanno preso parte, oltre che numerosissimi devoti del santo e appartenenti ai molteplici Gruppi di preghiera del Lazio, anche mons. Angelo Becciu, sostituto alla Segreteria di Stato, che ieri ha presieduto la messa nel giorno della memoria mensile di san Pio da Pietrelcina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa